GRANDE ELENCO ISCRITTI PER IL 7° HISTORIC RALLY VALLATE ARETINE

INFO STAMPA N. 4

8 marzo 2017

UN ELENCO ISCRITTI DI GRANDE QUALITA‘ PER IL 7° HISTORIC RALLY VALLATE ARETINE CHE APRE, CON 84 ISCRITTI, IL CAMPIONATO ITALIANO RALLY AUTO STORICHE 2017. PRESENTI EQUIPAGGI STRANIERI E AL VIA BEN DICIOTTO A112 ABARTH DEL TROFEO.
SI AGGIUNGONO SETTE VETTURE IN GARA NELLA REGOLARITA‘ SPORT.

 

Arezzo. Ottantaquattro equipaggi iscritti, dei quali diciotto al via nel Trofeo A112 Abarth. E si aggiungono sette equipaggi iscritti nella Regolarità Sport. In tutto dunque ben novantuno, splendide e competitive macchine storiche, tirate a lucido, si metteranno in fila, prima alle verifiche e poi nella splendida Piazza Grande di Arezzo, per dare vita al 7° Historic Rally Vallate Aretine, prima gara stagionale del sempre più apprezzato Campionato Italiano Auto Storiche.

Come sempre la scuderia Etruria ha dato il massimo per offrire a tutti un rally organizzato come si deve, manifestazioni collaterali coinvolgenti e un ambiente storico e naturale assai suggestivo.

 

CAMPIONI DI RAZZA TRA I PROTAGONISTI ATTESI

Ci sono un buon numero di campioni di razza, si aggiungono nomi nuovi con macchine performanti in cerca di gloria. Si potrebbe sintetizzare così, alla vigilia, il 7° Historic Rally Vallate Aretine e l’inizio del Campionato Italiano Rally Auto Storiche 2017 e dei suoi quattro Raggruppamenti.

Di sicuro, tra quelli che animeranno le zone nobili della classifica assoluta, troveremo al “Vallate Aretine”, il vicentino “Lucky”, con Fabrizia Pons, un duo di campioni di altissima caratura, che difendono il titolo 2016 nel 4° Raggruppamento, con la stessa Lancia Delta Integrale. Stessa vettura che, quest’anno, ha scelto il ligure Maurizio Rossi, con Riccardo Imerito alle note, dopo aver vinto il 3°Raggruppamento, con la Porsche 911, nella stagione trascorsa. Tra quelli da tenere d’occhio anche il giovane Elia Bossalini, accanto a cui siede Francesco Granata, navigatore nel 2016 del vincitore assoluto al “Vallate” Domenico Guagliardo: Bossalini sarà al volante della stessa Porsche 911 Rsr e dietro a lui partirà il senese Alberto Salvini, con il fido Tagliaferri e la Porsche 911 Rs con cui ha già vinto, da queste parti, due anni fa e con la quale dà la caccia alla vittoria nel 2° Raggruppamento. Per ben due volte, invece, nelle prime due edizioni, ha vinto ad Arezzo Luca Ambrosoli, che si ripresenta ancora con la sua Porsche 911 Sc e Viviani al quaderno delle note, ponendo la sua candidatura per il primato nel 3° Raggruppamento. Assenti “Pedro”, Da Zanche, Marco Bianchini e Nicholas Montini, altri “big”, tra i nomi noti, in lotta per i primi posti saranno probabilmenteRiccardo De Bellis (Porsche 911Sc), Enrico Volpato e lo scozzese Guy Callum (Ford Escort Mk2), Nicola Patuzzo (Toyota Celica St 165), Mauro Simontacchi  (Renault 5 Gt Turbo), Roberto Rimoldi (Porsche 911 Sc), Giulio Pedretti (Fiat 131 Abarth). Antonio Parisi (Porsche 911 S), invece, difende il titolo tricolore nel 1° Raggruppamento, conquistato nel 2016. Qualche sorpresa, a livello di classifica assoluta, potrebbe anche uscire da una nutrita muta di Porsche 911 affidate a un gruppo di piloti alle prime esperienze nel CIR Storico. Tra questi da seguire il pilota aretino Ennio Bragagni, con ottimi trascorsi nelle Cronoscalate, anche con le Sport.

Come sempre grande fascino per la partecipazione della Lancia Stratos di Giorgio Costenaro, ma anche di alcune Fiat 124 Abarth, Alpine A110, Triumph Tr7, Lancia Fulvia Hf, Opel Ascona 400.

 

COCHIS DIFENDE IL TITOLO TRA LE A 112 ABARTH

Lotta come sempre apertissima nel Trofeo A112 Abarth, cha al “Vallate Aretine” presenta ben diciotto equipaggi pronti alla sfida.

Maurizio Cochis e Milva Manganone sono i campioni in carica e partono con i favori del pronostico, ritrovando la concorrenza agguerrita, ancora una volta, di Massimo Gallione navigato da Luigi Cavagnetto e Giorgio Sisani nuovamente in coppia con Cristian Pollini. Sulle strade di casa vorranno farsi valere Francesco Mearini e Massimo Acciai, così come gli altri equipaggi aretini Orazio Droandi con Fabio Matini e all’altro Ivo Droandi, in coppia con Raffaele Gallorini.

 

AREZZO CUORE DEL RALLY. A BIBBIENA E CASTIGLION FIORENTINO I RIORDINAMENTI.

Il centro città di Arezzo, e in particolare la affascinante piazza Grande, palcoscenico nobile di partenze ed arrivi, sarà ancora una volta il cuore pulsante dell’Historic Rally Vallate Aretine. E lo splendido scenario della piazza medievale tornerà ad ospitare il parco chiuso notturno.

Venerdì 10 marzo Piazza Grande sarà anche sede della Cerimonia di Partenza cui seguirà la cena di benvenuto del rally ai suoi partecipanti. Per la presenza del rally nel cuore della città storica, preziosa è la collaborazione del Comune di Arezzo, che affianca una manifestazione di elevato valore e di risonanza non solo nazionale.

Altre importanti novità riguardano il percorso di gara del rally. In particolare si riducono di una ventina di chilometri i trasferimenti, mentre sono state confermate le prove speciali della edizione 2016, con “Ornina”, tracciato di circa 5 km, la impegnativa “Talla”, ben 22,35 km già resi famosi dal rally Internazionale del Casentino, “Portole” e “Rassinata”. Tutte le prove verranno ripetute due volte ciascuna, per un chilometraggio totale cronometrato di oltre 116 km.

A Bibbiena e, novità di quest’anno, a Castiglion Fiorentino i riordinamenti.

La permanance del rally sarà ancora una volta ad Arezzo, nei locali dell’Hotel Continentale, fulcro della passione rallistica cittadina da molti decenni, animata dal suo proprietario, il compianto e indimenticabile cineoperatore Piero Comanducci.

 

LE VALIDITA’ DEL “VALLATE ARETINE”

Il 7° Historic Rally Vallate Aretine sarà valido, oltrechè per il Cir Autostoriche, anche per la Michelin Historic Rally Cup e per il 6° Memory Nino Fornaca.

Al “Vallate Aretine” anche il compito e l’onore di aprire il Trofeo A112 Abarth – Yokohama, organizzato dal Team Bassano: come quaranta anni fa al rally del Ciocco 1977, dove il Trofeo debuttò, è ancora la Toscana ad ospitare l’importante ricorrenza del quarantennale di una serie monomarca che ha segnato la storia del rallismo di casa nostra.

In gara anche gli equipaggi della Regolarità Sport, che avrà validità per il Trofeo Tosco Emiliano.

L’Historic Rally delle Vallate Aretine ricorda, ogni anno, Andrea Ulivi, medico sportivo, navigatore di campioni importanti dei rally, anche in squadre ufficiali, nonchè animatore del rallismo aretino. Un Trofeo in sua memoria andrà, come ogni anno, a premiare il navigatore primo classificato.

 

CONTATTI

Scuderia Etruria – Bibbiena 52011 (Ar), via Berni, 41
Telefono/Fax +39 0575 536932
Loriano Norcini +39 333 3090485
E-mail : info@scuderiaetruria.net
Sito Web: www.scuderiaetruria.net

 

UFFICIO STAMPA

Responsabile: Leo Todisco Grande
Cell. +39.335.8298326
e-mail : todiscoleo@libero.it